Gnocchi di patate con zucca, zucchina e timo

Gnocchi di patate con zucca, zucchina e timo

Gli gnocchi di patate con zucca, zucchina e timo sono un gustoso primo piatto caratterizzato dai colori caldi delle verdure saltate in padella e dal profumo aromatico del timo usato fresco. 


Per far si che zucca e zucchina mantengano i loro colori accesi e non si sfaldino in cottura, dovranno essere cotte a fuoco vivace e brevemente, giusto il tempo necessario ad ammorbidirle e insaporirle lasciandole intatte.

Porro e timo, con i loro particolari aromi, profumano e completano la pietanza: il primo, tagliato a rondelle sottili e ben cotto; il secondo aggiunto a fine cottura e a guarnitura del piatto.

Le patate da preferire per fare gli gnocchi sono quelle farinose, che si sfaldano tra le mani una volta cotte, e che richiedono poca farina per formare un impasto soffice ma ben legato. Per i dosaggi vale la seguente regola: se si abbonda in farina gli gnocchi riescono duri, se si abbonda in patate gli gnocchi restano molli e si sciolgono nell'acqua di cottura.


Gnocchi di patate con zucca, zucchina e timo


Gnocchi di patate con zucca, zucchina e timo
Ingredienti
x 4 persone

per gli gnocchi:
1 kg patate farinose
300 g (circa) farina 00
Sale

per il condimento:
250 g zucchina
250 g zucca mondata
un porro
timo fresco
4 cucchiai di grana grattugiato
olio evo
sale

Preparare gli gnocchi:

Lavare le patate con la buccia e lessarle, partendo da acqua fredda, per circa 30 minuti (verificare con uno stecchino che siano diventate morbide altrimenti proseguire la cottura ancora per qualche minuto), sbucciarle e passarle allo schiacciapatate ancora calde.

Lavorare il purè con un pizzico di sale e la farina aggiungendola poco alla volta (non è detto che sia da utilizzare tutta la dose preparata) fino ad ottenere un impasto soffice, molle ma che tenga la forma.  La dose esatta di farina è impossibile da dare perché dipende dalla qualità delle patate e dalla loro capacità di assorbimento.

Per verificare se il rapporto patate/farina  va bene si può fare una prova in questo modo: mettere a bollire un poco di acqua salata e prima di formare gli gnocchi cuocervi un pezzettino di impasto, assaggiarlo e regolarsi, in base ai propri gusti, se aggiungere ancora farina per renderli più sodi.

Gnocchi di patate
Con la pasta formare dei cilindri dello spessore di un dito, tagliarli a tocchetti di circa un paio di centimetri quindi passarli sull’apposita tavoletta, premendoli leggermente. Si possono rigare gli gnocchi anche utilizzando una forchetta o una grattugia.

Man mano che sono pronti disporli su un telo infarinato e mettere a bollire una pentola con abbondante acqua salata.

Preparare il condimento:

Lavare e mondare il porro, tagliarlo a rondelle fini.

Lavare zucca e zucchina, tagliarle a piccola dadolata.

In un tegame antiaderente, adatto da portare in tavola, far rosolare il porro in un poco di olio evo e un paio di cucchiai d’acqua fino a quando si sarà ammorbidito e il  liquido evaporato.

Unire le verdure a cubetti e far cuocere a fuoco vivace fino a quando saranno tenere ma non sfaldate; aggiungere, se serve, ancora un filo di olio. Verso fine cottura insaporire le verdure con 5 o 6 rametti di timo fresco per un paio di minuti ; regolare di sale, cospargere con il grana grattugiato, mescolare per amalgamare il tutto, e spegnere il fuoco.

Cuocere gli gnocchi nell’acqua a bollore, scolarli con il mestolo forato quando vengono a galla, unirli al condimento di verdura; lasciare insaporire su fuoco vivace  mescolando delicatamente per un paio di minuti.

Cospargere con foglioline di timo e servire subito direttamente dal tegame. 


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...