Macedonia di frutta secca alla cannella

Macedonia di frutta secca alla cannella

La macedonia di frutta secca alla cannella, con la sua consistenza morbida e succosa e l’intenso profumo agrumato, rappresenta il perfetto dessert a chiusura di un pranzo invernale.


Le bacche di goji e le albicocche, con i loro colori accesi,  vivacizzano il tono ambrato degli altri frutti mentre la scorza d'arancia caramellata e la cannella caratterizzano il sapore della macedonia.

Per far sì che i sapori si armonizzino tra loro e la frutta secca acquisti la giusta consistenza è meglio preparare la macedonia un paio di giorni prima del suo utilizzo; inoltre, dato che la frutta secca idratandosi assorbe tutto il liquido in cui viene immersa, è buona cosa conservare a parte un poco di sciroppo da aggiungervi prima di gustarla. 

Oltre che servita come dessert a fine pasto questa macedonia di frutta secca alla cannella è ottima gustata in aggiunta ad uno yogurt denso del tipo greco.


Macedonia di frutta secca


Macedonia di frutta secca alla cannella
Ingredienti 
per 4 persone

1 arancia n.t.
50 g datteri denocciolati
50 g albicocche secche
50 g prugne secche denocciolate
30 g uvetta del Cile
30 g uvetta sultanina
50 g bacche di goji
30 g gherigli di noce
20 g pinoli
1 stecca di cannella (circa 5-7 cm)
estratto di vaniglia
zucchero
Prelevare la scorza dall’arancia (lavata e asciugata), ridurne un poco la parte bianca attaccata alla buccia usando un coltellino affilato, quindi ridurla a piccole julienne di circa un centimetro di lunghezza oppure a minuta brunoise.

Per far loro perdere il caratteristico sapore amarognolo e per renderle più morbide, sistemare le scorzette d'arancia in un pentolino d’acciaio, coprirle a filo di acqua fredda, portare a bollore quindi scolarle e ripetere questa operazione altre due volte.

Rimettere le scorzette nel pentolino d’acciaio, unire 30 g di zucchero e 1 cucchiaio di acqua fredda, portare a ebollizione e cuocere, a fiamma dolce e mescolando spesso, fino a quando l’acqua sarà evaporata, quindi trasferirle in una ciotola capiente (tenere da parte il pentolino senza lavarlo).

Con un coltellino affilato ridurre a julienne i datteri, le albicocche e le prugne unendoli mano a mano alle scorze d’arancia caramellate.

Nella stessa ciotola aggiungere i due tipi di uvetta, le bacche di goji, i pinoli e i gherigli di noce tagliati a metà quindi mescolare il tutto.

Nel pentolino tenuto da parte portare a bollore 300 ml di acqua con un cucchiaino di estratto di vaniglia, 30 g di zucchero e la stecca di cannella intera, cuocere per 10-15 minuti.

Versare 2/3 dello sciroppo sopra la frutta secca, mescolare bene e lasciare in infusione un paio di giorni.

Conservare in frigorifero in contenitore ermetico.

Prima di servire aggiungere alla macedonia di frutta secca alla cannella lo sciroppo tenuto da parte e mescolare bene.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...